I TRULLI SALENTINI IN PIETRA LECCESE

I trulli hanno la forma a tronco di cono. Risalgono forse al periodo immediatamente successivo all'anno mille, sono a pianta circolare, monocellulari, la base è rinforzata da un anello speciale, costruito appositamente per reggere il maggior carico della costruzione.

Queste abitazioni erano fatte con muri a secco, ovvero utilizzando pietre cercate e trovate in aperta campagna e senza alcun ausilio di materiale cementizio. Con questo metodo e con questa pietra si costruivano i trulli e tutti tipi di muri di cinta.

Il trullo propriamente detto appartiene alla storia e all'architettura della Puglia centrale, mentre furnieddhi, pajari, pagghiare o pajare appartengono alla tradizione architettonica e rurale del Salento.

La maestrìa nella costruzione dei suddetti furnieddhi o trulli era nella difficoltà rappresentata dalla chiusura della volta, per questa si ricorreva ad un impasto di fango e paglia.

About the Author

Articoli recenti del blog