VISITE AI GIARDINI DI PIETRA

Sono state le aziende che estraggono e lavorano la pietra leccese le protagoniste degli appuntamenti di “Visite ai Giardini di Pietra”: un’occasione unica per il pubblico di vivere da testimone la cultura materiale e i luoghi della pietra, in un dialogo aperto tra artisti e “cavamonti”.

E in particolare per l’ultimo appuntamento della rassegna itinerante di parole, musica e canti in cammino nel Parco delle Cave, le Visite ai Giardini di Pietra, hanno fatto tappa nella nostra azienda Ecade, definita “azienda giovane e dinamica nella mente che si avvale di oltre 30 anni di esperienza nella lavorazione della pietra leccese”. L'appuntamento ha avuto luogo domenica 06 novembre a partire dalle ore 11, con la direzione artistica di Mauro Marino.

In apertura Piero Rapanà ha introdotto, accompagnato dalla fisarmonica di Gaetano Fidanza, “La Cultura dei Tao” di Antonio L. Verri. E’ un testo fondante per conoscere la materia visionaria di Verri, nato a Caprarica di Lecce nel 1949 e strappato alla vita in un incidente stradale nel 1993.

“...posso dirvi che qui le mie giornate sono piene e s'allungano come niente in nottate. Il cielo è sempre chiaro le stelle vicinissime l'aria profumata e tremenda complice, un amante inafferabile come il mare che insegue sempre se stesso... (Antonio L.Verri con Piero Rapanà)”.

A seguire Renato Grilli, ha presentato le scritture di “Canti di Pietre” con il prologo “I nostri canti” di Barthes e, “Alla mia pietra” dello stesso Grilli, “Conversazione con una pietra” di Szymborska, “La pietra e l’idiota” tratto da un racconto segreto e adattato da Grilli.

"... La pietra non è più sola! La pietra si è aperta. Si è spaccata! ... Si dirige ora verso il folto del bosco, verso il sentiero della pietra, che si è aperta. E che lo aspetta, adesso." (La pietra e l'Idiota, racconto in forma di poesia di Renato Grilli, da un vecchio racconto 'segreto').

L’appuntamento Visita ai giardini di Pietra presso la nostra azienda, si è concluso con la promessa di ritrovarsi ancora nelle nostre cave e nella nostra azienda, per un nuovo dialogo tra artisti e cavamonti, per continuare a tenere vivo quel filo che lega la cultura della pietra alla nostra vita.

 

About the Author

Articoli recenti del blog